Faq

Domanda : chi sono gli alunni con BES?

Risposta: sono alunni con Bisogni Educativi Speciali individuati perchè hanno una diagnosi di disabilità (Legge 104/1992), una certificazione di disturbo dello sviluppo (come ad esempio DSA), o uno svantaggio socioeconomico, culturale e linguistigo constatato su basi oggettive (considerazioni di tipo psicopedagogico e didattico).

Domanda : Un BES è "per sempre"?

Risposta: NO, o meglio, non è sempre così. Nel caso di alunni con svantaggio socioeconomico, culturale e/o linguistico che presentano bisgoni educativi speciali sono previsti degli interventi temporanei verificati nel tempo così da attuarli sino a quanto sevono (pag. 3 CM MIUR n.8-461 del 6/03/2013).

Domanda : Esiste una diagnosi di "BES"?

Risposta: NO. I bisogni educativi speciali sono correlati ad altri tipi di diagnosi di tipo sanitario per i quali è previsto un intervento didattico individualizzato e mirato (per un approfondimento leggere il post del Prof. Flavio Fogarolo)

Domanda : BES e DSA sono la stessa cosa?

Risposta: NO. I DSA sono Disturbi Specifici dell'Apprendimento, quali Dislessia, Disortografia, Disgrafa e Discalculia (Art. 1, Legge 170/10) e riguardano il tipo di difficoltà che mostra il ragazzo. I BES (Bisogni Educativi Speciali) sono gli strumenti di intervento didattico che si mettono in atto in classe sia per gli alunni con DSA che per tutti gli "alunni che presentano una richiesta di speciale attenzione per una varietà di ragioni" (Dir. MIUR 22/12/2012)